Intervista a CARTE BLANCHE
ft. Riton & Dj Mehdi
L-Ektrica Fanzine n.8

djmehdiriton

Intervista a CARTE BLANCHE ft. RITON & DJ MEHDI di Matteo Quinzi.

L-Ektrica Fanzine n° 8 Maggio 2010

__________________________________________________________________________________________

Con questo progetto, Carte Blanche, è la prima volta che collaborate insieme. Raccontateci come e quando avete deciso di incrociare i vostri destini musicali…
Si è vero, questa è la prima volta che produciamo qualcosa insieme, ma in passato avevamo già fatto alcuni dj-set a quattro mani e da sempre ci stimiamo reciprocamente e seguiamo il lavoro dell’altro. Abbiamo deciso di iniziare questo progetto congiunto lo scorso anno a Miami e poi in varie sedute a Londra, Parigi e Biarritz abbiamo cominciato a lavorare sulle tracce e a definire il nostro suono.

Qual è precisamente il vostro ruolo all’interno di Carte Blanche?
Riton: Io mi occupo del sound di base mentre Medhi cura più il lato dancefloor del progetto.

Chi è il vostro producer preferito all’interno della storica scena house di Chicago?
Medhi: Il mio è Farley Jackmaster Funk, mentre quello di Riton è Green Velvet.

A maggio uscirà il primo Carte Blanche ep, licenziato dalla Ed Banger. Cosa ci dobbiamo aspettare? E sarà una preview di album vero e proprio?
L’Ep sarà composto da cinque tracce, una vocale, una più tirata, un’altra più “musicale” e due con un “Modern Jacking Sound”. Stiamo anche realizzando una sorta di mixtape e non sono esclusi alcuni remixes, comunque solo dopo l’uscita dell’Ep.

Cosa ci dite a proposito del live show che avete preparato in vista del tour europeo e nord americano? Avete già rivelato l’equipaggiamento: quattro decks, un mixer e un TR 909…Una scelta assolutamente integralista e mirata! Altre anticipazioni?
Speriamo onestamente di modificare e integrare il nostro live man mano che il tour andrà avanti. Da questo punto di vista mi dispiace che la data romana sia così presto!?

Per Dj Medhi: Sei senza dubbio uno degli artisti di punta della Ed Banger, oltre ad un grande conoscitore di black music, come testimoniano le remix compilations “Black Black Black” e “Red Black & Blue” che hai curato lo scorso anno. Parlaci del tuo amore per la musica black e se e quanto ha influenzato le tue produzioni finora?
Se dobbiamo parlare di ispirazione, in realtà è un discorso maggiormente legato alle persone di colore piuttosto che alla musica black in assoluto. E ovviamente anche alle persone di Newcastle, che sono molto “Northern Souls”! :)

Per Riton: Sei, se possibile, ancora più eclettico del tuo partner. Dicci qualcosa a proposto dei tuoi tanti progetti musicali, come Radio Soulwax, Gucci Sound System o Eine Kleine Nacht Musik…
Mi piace creare e suonare musica tutti i giorni e quindi mi trovo necessariamente costretto a trovare varie soluzioni, percorrere strade differenti. Altrimenti a quest’ora avrei registrato 4000 volte la stessa canzone! Sicuramente il progetto kraut rock Eine Kleine Nacht Music è quello al quale sono più legato e che mi ha dato le maggiori soddisfazioni.

Sono molto curioso a proposito della tua ultima collaborazione con Primary 1, senza dubbio uno dei più intriganti newcommers inglesi. Per il momento avete realizzato due singoli, “Who’s There” e “Radiates”. Come siete entrati in contatto? Prossimi progetti o releases insieme?
Ci siamo conosciuti tramite Erol Alkan (dj inglese di origine turca :) ). Ho amato fin da subito la sua musica e abbiamo scritto altri brani insieme, oltre quelli che hai già citato, che dovrebbero uscire più avanti nel corso dell’anno…

Leave a Reply