Intervista / Interview
*MOULLINEX & XINOBI*
L-Ektrica Fanzine n.2
It-En version

prova

Intervista a *MOULLINEX & XINOBI* di Matteo Quinzi, per L-Ektrica Fanzine n°2  -  Novembre 2011.

————————————————————————————————————————————

Per cominciare provate a presentarvi a vicenda, mettendo in risalto le caratteristiche umane e musicali che preferite nell’altro. Senza dimenticarvi di segnalare anche il peggior difetto…
Xinobi: Moullinex è davvero un gran lavoratore. Lo invidio molto per questo. È una caratteristica che si riflette anche nella sua musica: una composizione super dettagliata e melodie e arrangiamenti idiosincratici. Come difetto, direi che dovrebbe avere maggior cura dei suoi polmoni.

Moullinex: Xinobi è un bambino che vive nel corpo di un adulto. È saggio nelle circostanze che richiedono saggezza mentre è istintivo, impulsivo in tutte le altre situazioni. E naturalmente questo incide sul suo sound, punk ma raffinato. Consapevole e ingenuo al tempo stesso. Non riesco proprio a trovargli un difetto: questo ragazzo mi ha salvato così tante volte la vita da non potergli rimproverare davvero nulla. Beh forse i suoi piedi…

Parlateci in maniera più diffusa della vostra label e del vostro collettivo DiscoTexas… Come e quando è iniziata questa avventura? Con quale criterio selezionate gli artisti che entrano a far parte della vostra “famiglia”? Quali sono le prossime releases?
DiscoTexas è partita circa quattro anni fa. Il criterio principale che adottiamo sulle nostre uscite è molto semplicemente “We like it”. Inoltre di solito organizziamo un incontro con gli artisti che ci hanno inviato un demo e che reputiamo interessanti, in modo da poter verificare di persona se hanno davvero “quell’idiot humor” che dovrebbe contraddistinguerli. Lo reputiamo un aspetto abbastanza essenziale. Se falliscono in questa “prova”, possono anche produrre la migliore musica del mondo ma non faranno parte della nostra label. Le prossime uscite della DiscoTexas già confermate sono: “Horizontal Disco” di Zimmer, “Feel The Need” dei Mirror People e il nostro “X-Marks The Spot”, più altre cosette interessanti in via di definizione.

Il vostro “back to back” è ormai uno dei più apprezzati e richiesti in giro per il mondo. Senza fare inutili paragoni con l’approccio del classico act “Villalobos-Luciano”, quali sono secondo voi gli ingredienti chiave per far sì che un set risulti sia piacevole che musicalmente interessante?
Prima di tutto grazie per il complimento! Il fattore determinante è dimostrare che tu, il dj, sei effettivamente coinvolto da quello che stai suonando. Se questo non avviene, difficilmente il pubblico lo sarà al posto tuo. Ormai utilizziamo questo criterio da un po’ di tempo ma devo dire che fin dall’inizio il nostro “flow” sembrava combaciare molto bene, quindi ci è sembrato naturale continuare a fare dei “back to back”. Ogni volta non abbiamo la minima idea di come si strutturerà il set, dove la musica, il flusso ci porterà…

Siete tra i maggiori “ambasciatori” della scena elettronica e dance portoghese. Spiegateci se e come la scena locale si è evoluta o è cresciuta negli ultimi dieci anni. E visto che ci siete, suggeriteci qualche nome “caldo” o nuovo talento dal Portogallo…
In tutta onestà, la situazione è quanto mai caotica in questo momento. I “dinosauri” della vecchia scuola house o della techno sono spariti nei meandri della nebbia o si segnalano solo per delle pessime produzioni pop-house. I più giovani invece provano a trovare una loro identità stilistica, cercando di rimanere lontani dal suono di nuovi fenomeni come Skrillex (giovane producer americano, tra massimi esponenti della scena “fidget”).
E poi ci sono artisti favolosi come Social Disco Club, Tiago Miranda, Mirror People, Photonz, Cavaliers Of Fun, Da Chick, Bitsound, SaiR… Non tutti sono delle novità assolute, ma sono quelli più meritevoli che ci sono venuti in mente ora.

Per favore svelateci i retroscena circa la scelta dei vostri moniker… Entrambi sono senza dubbio molto curiosi!

Xinobi: Inizialmente lo usavo come nickname per le chat rooms su internet. Poi decisi di tenerlo senza pensarci più di tanto per creare un account su myspace, per un progetto artistico-musicale non troppo delineato (all’epoca). Al momento di fare le cose sul serio ho deciso di confermarlo ancora una volta. Sì, il nome è preso dal videogame Shinobi, il mio preferito in assoluto. Shinobi e Out Run sono stati gli unici due videogiochi che sono riuscito a finire con una sola monetina!

Moullinex: È una rapida “long story”: Dovevo consegnare un remix e non avevo ancora scelto un nome. Cosa avevo intorno, in cucina? “Moulinex? Francese. Elettronico. Suona bene”. Questo è quello che capita quando sei giovane e abbastanza stupido.

Per Moullinex: Tutte le tue ultime releases sono uscite per Gomma Records, incluso il recente singolo “Sunflare”. Come mai questa scelta? Hai un contratto “esclusivo” con loro o cosa? Questo è stato anche il motivo del tuo trasferimento a Monaco di Baviera?
La “gang” della Gomma è composta da persone meravigliose. Questo è stato il principale motivo che mi ha spinto a firmare per loro. In più hanno una tradizione straordinaria, il loro catalogo parla da solo, e non sono affatto interessati a cavalcare per forza gli ultimi trend del dancefloor, al contrario mantengo una linea ben precisa.Il mio trasferimento a Monaco era avvenuto prima e per un motivo del tutto differente: ero al lavoro su un progetto di ricerca che si occupava dell’interazione tra il computer e il cervello umano. Al momento ho dovuto sospendere il tutto, ma ho in programma di far ripartire la cosa un giorno.

Per Xinobi: Quali sono i tuoi 5 remix preferiti al momento? E perchè?
1) Kamp!  “Cairo” Rmx Moullinex: Mi fa tornare in mente il remix che aveva fatto per i Cut Copy, avendo però un bel basso funky al posto dell’impatto melodico.
2) Is Tropical – “The Greeks” Rmx Moonlight Matters: Sono pazzo della melodia!
3) Slice & Soda – “Year Of The Dragon” Rmx Villa: Questi violini così ipnotici rendono sempre la gente felice.
4) Tyson – After You’re Gone by Dimitri From Paris: Un esempio di suono disco di ultima generazione con tutte le “classic vibes”.
5) Il remix che ho fatto per Saarid – Future Lately: Di solito non sono “addicted” alle mie produzioni o remix, ma questa volta… Potrei sentirlo di continuo.

*************************************************************************

a

Interview: MOULLINEX & XINOBI by Matteo Quinzi,  L-Ektrica Fanzine n°2  -  November 2011.

First of all… Please introduce your “partner” eachother, describing the human and musical characteristics you prefer; and of course the most glaring defect…
Xinobi: Moullinex is, basically, a really hard working kid. I really envy that on him. That’s something that also reflects on his music carachteristics: Super detailed composition with idiosyncratic melodies and arrangments. As a defect, I would say he should take better care of his Lungs…

Moullinex: Xinobi is a kid living in an adult body. He’s wise in what’s important to be wise in, and unwise in all the things you should be unwise at. And of course that affects the way his music sounds. Punk, but polished enough; Experienced, but naive. I can’t point a defect, this guy has frankly saved my life too many times for me to bitch about anything. Well, maybe his feet.

Talk us more about your label/collective DiscoTexas… When and how this adventure started? By what criterion you select artists who end up in your “family”? Which are the upcoming releases that you have planned for DiscoTexas?
DiscoTexas Discotexas started something like 4 years ago. The major criteria for what we release is the “We like it” one. Also, we call a meeting with the artists that sent us a demo and we are up to sign so we can check if they have the same idiot humour pose we do have. That’s quite essential. If they fail at it, they can make the better music in the world, they won’t fit the label. Next close upcoming releases are: Zimmer – “Horizontal Disco” Mirror People – “Feel the Need” Moullinex & Xinobi – “X-marks the Spot”. More to be announced.

Your “back to back” dj-set is now one of the most appreciated and popular worldwide. Without making unnecessary comparisons with the classic “Villalobos-Luciano’s” act, which are, in your opinion, the key ingredients to make a set musically enjoyable and valuable ?
Thanks! The major key is demonstrating that you, the dj, are enjoying the songs you are playing. If you don’t like, no one will. We’ve been doing this for a while now, but even since the very beginning our flow matched quite well, so it just came naturally for us to keep doing it. We never have even a broad idea of the sets we’re gonna do…

You are two of the most important ambassadors of the electronic/dance scene from Portugal. Please explain us if and how your local scene is grown and evolved in the last decade… And suggest us which are the “next big things” or “newcommer talents” from your country?
Honestly It got so chaotic nowadays. Old House and Techno dinassauors did fade away to the fog or are doing really crappy pop-house-tunes. Younger kids are trying to figure out their way out of Skrillex’s lovers audience. And then we have fabulous people like Social Disco Club, Tiago Miranda, Mirror People, Photonz, Cavaliers of Fun, Da Chick, Bitsound, SAiR… Not all of them are newcomers, but those are the ones we can remember now.

Please reveal us the story behind the choice of your monikers… Both are certainly very curious!

Xinobi: It used to be a nickname for chat rooms on the Internets. Then it was picked without thinking that much to creat an (at that time) unfocused artist myspace account. But as it got serious I kept it. Yes it’s kind of related to the arcade game Shinobi, as it was my all time favourite game. That one and Out Run were the only ones I could make it to the end with only one coin.

Moullinex: long story short: A remix had to be delivered and we didn’t have a name. So what’s around us in the kitchen? “Moulinex? French. Electronics. Sounds good”. That’s what you do when you’re young and plain stupid.

x Moullinex: All of your recent releases have been for Gomma Records, including the recent single “Sunflare”.  Why this choice? Have you made an “exclusive” contract with them or what? This is also why did you move to Munich?
The Gomma gang are awesome people. That’s the main thing that took me to sign with them. Plus, they have an outstanding release history, and they’re not exactly riding the newest trendin clubland, but they keep it edgy. Moving to Munich was prior and unrelated: I came there to pursue a research project on Brain-Computer Interaction I was working on. That is on hold now, but I plan to get into it again one day.

x Xinobi: Which are your “top 5 remixed tracks” at the moment?
1) Kamp!  “Cairo” Rmx Moullinex: It reminds me the feel of his remix for Cut Copy altough this one has a funky bass and the other was more about the melody.
2) Is Tropical – “The Greeks” Rmx Moonlight Matters: Melody freaks!
3) Slice & Soda – “Year Of The Dragon” Rmx Villa: Those hypnotic violins always makes the people happy.
4) Tyson – After You’re Gone by Dimitri From Paris: Ultimate modern Disco with all the classic vibes.
5) Il remix che ho fatto per Saarid – Future Lately: I normally don’t get addicted to music I make, and this one I… can listen on daily basis.

Leave a Reply